Progetti internazionali

Anconambiente ha partecipato e partecipa a progetti di cooperazione internazionale in aiuto di paesi poveri e tecnologicamente arretrati, concentrati soprattutto nell’area balcanica.
Il suo apporto (sia in termini economici che di know how) è importante per la realizzazione di impianti e l’attivazione di metodologie per l’igiene ambientale, oltre che per la formazione di personale autoctono indipendente per la gestione delle stesse.

2007 PROGETTO SAGRA

Il progetto denominato “Sperimentazione ed applicazione di nuove metodologie per una migliore gestione dei rifiuti nell’area adriatica – SAGRA” è stato approvato e ammesso al finanziamento nello scorso febbraio 2007.

In particolare il progetto, per il quale si sta lavorando, che si realizzerà nell’area adriatica, permetterà di sviluppare una nuova tecnologia di riutilizzo della frazione residua secca per la produzione di combustibile di alta qualità.

Le azioni principali previste dal progetto sono: le analisi e gli studi merceologici, la sensibilizzazione pubblica, la formazione, l’analisi e i piani di gestione integrata territoriale.

2004 – 2006 PROGETTO L. 84/01

Il 28 settembre 2004 è stato stipulato un accordo di cooperazione tra la Regione Marche ed Anconambiente per la realizzazione del progetto denominato “gestione integrata dei rifiuti”.

Nell’ambito dell’accordo la Regione Marche si è avvalsa del contributo di Anconambiente per l’attuazione di attività realizzatesi nelle città di Valona e di Mostar. In particolare Anconambiente ha attivato progetti pilota per l’arredo del lungomare presso le città di Himara, Lukova, Saranda e Durazzo, consistenti nell’installazione di contenitori per la raccolta dell’r.s.u. e dell’alluminio.

Anconambiente ha inoltre organizzato ed attivato la raccolta della carta presso uffici pubblici nella città di Valona.

Ha poi sviluppato un progetto preliminare, con verifiche ed analisi di fattibilità in loco, per la realizzazione di una discarica.

Nell’ambito di tutti questi progetti sono state redatte dispense tradotte in più lingue.

2004 – 2005 PROGETTO LIFE

Nell’ottobre 2004 è stato stipulato un accordo di cooperazione tra la Regione Valona e Anconambiente per la realizzazione del progetto “Regional Agenzy for an integrated waste management” nell’ambito del Programma comunitario Life Paesi Terzi.

Anconambiente ha contribuito alla realizzazione di campagne di sensibilizzazione, all’organizzazione del sistema di monitoraggio, ha attivato progetti pilota e trasferito le proprie conoscenze tramite attività di formazione finalizzate alla gestione del ciclo dei rifiuti.

Ha provveduto all’assistenza, al monitoraggio e realizzato studi di fattibilità, coordinando attività in loco, e realizzato isole ecologiche.

1999 – 2001 FORMAZIONE PROFESSIONALE E ASSISTENZA TECNICA NEL CAMPO DELLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI

Il PASARP – programma di attività in supporto della popolazione albanese e dei rifugiati, che si svolge in base a un accordo tra Italia, Albania, Ifad, Unpd, Unops, nasce nel 1999 per fronteggiare l’emergenza creatasi in Albania in seguito al massiccio afflusso nella regione di profughi e sfollati provenienti dal vicino Kosovo.

Nell’ambito di questo progetto finanziato dalla Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, ed eseguito dall’Undp – Unops e che ha come scopo di favorire lo sviluppo umano a livello locale, Anconambiente in collaborazione con la Regione Marche ha realizzato delle attività di Formazione Professionale e Assistenza Tecnica nel campo dello smaltimento dei rifiuti nella regione di Valona, rivolto al personale della Municipalità e della Prefettura di Valona, individuato in collaborazione con l’ UNOPS e le Autorità locali. Oltre ai corsi di formazione e stage sulle competenze generali e sulle tecniche necessarie alla gestione ambientale con particolare riferimento alle operazioni di raccolta e smaltimento dei rifiuti e ai corsi di formazione per l’organizzazione aziendale di servizio, Anconambiente ha provveduto a elaborare uno studio di fattibilità riguardante discariche alternative (impianti di compostaggio) che possa essere utilizzato in tutta la Prefettura di Valona.

1997 – 1999 SVILUPPO DEI SERVIZI AMBIENTALI DELLA CITTA’ DI MOSTAR – BOSNIA ERZEGOVINA

Soggetti partecipanti: CISPEL Regione Emilia Romagna, CISPEL Toscana, CISPEL Marche ognuna delle quali ha coinvolto parte delle aziende associate (tra cui Anconambiente).

Enti finanziatori: Ministero degli Affari Esteri, Regione Emilia Romagna, Regione Marche, Regione Toscana Lo scopo del progetto è stato quello di fornire alla città di Monstar e alle aziende di servizi operanti nel settore di smaltimento rifiuti e della gestione delle acque, quegli strumenti tecnici, manageriali e operativi che permettessero il superamento dell’emergenza del conflitto.

Sintesi degli obiettivi:

  • Qualificazione e aggiornamento dei quadri direttivi e tecnici per la gestione delle aziende di settore: smaltimento rifiuti e ciclo acque;
  • Analisi delle aziende di servizi e definizione di modelli organizzativi, gestionali e di tariffazione rispondenti alle necessità locali;
  • Realizzazione di due studi di fattibilità finalizzati a dotare di:
  • Un sistema coordinato di smaltimento dei rifiuti che consentisse una autonomia operativa;
  • Impianti di approvvigionamento e di distribuzione di acqua potabile di raccolta delle acque reflue e di depurazione della città di Monstar.

In particolare Anconambiente si è occupata della bonifica dell’attuale discarica di rifiuti zona Ovest di Mostar, della progettazione di nuova discarica nella zona Ovest di Mostar, della ristrutturazione e sviluppo del vivaio “BOR” con impianto di compostaggio, della costruzione di una nuova serra del vivaio, del regolamento e disciplina dei servizi di raccolta e smaltimento, del regolamento per la tassazione e/o tariffazione, del progetto di adeguamento aree di emungimento e testate pozzi, della progettazione di sollevamento idrico, della regolamentazione per tariffa e sevizi idrici.